Beach walking: il metodo gentile per tenersi in forma!

La pratica sportiva al mare comprende varie attività più o meno impegnative, ma senza dargli un vero valore sportivo, la semplice “passeggiata in riva al mare”, se praticata con appena poco più vigore, diventerà quella che il trend del wellness chiama “Beach walking“, attività che produce benefici non trascurabili per tutto l’organismo. Di seguito vi riportiamo alcuni dei vantaggi che vi porterete a casa dopo una vacanza al mare.

La presenza di sali quali cloruro di sodio e di magnesio, iodio, calcio, potassio, bromo e silicio vengono rilasciati nell’aria attraverso lo spray marino, un aerosol naturale che contribuisce a migliorare la respirazione e ripulire i polmoni. Gli stessi sali agiscono per osmosi sui tessuti e immergendo le gambe nell’acqua sono un ottimo coadiuvante nel drenaggio dei liquidi in eccesso e nell’attivazione  del metabolismo. Anche il sistema circolatorio e muscolare trae benefici dall’azione del mare: la pressione dell’acqua, l’azione di contrasto che viene esercitata sul moto ondoso e la continua ricerca dell’equilibrio sul bagnasciuga sono meglio di un personal trainer. Gambe e glutei sodi contro ogni sforzo gravitativo, parola del super coach.  

Ricerche scientifiche hanno appurato inoltre, che malattie come le allergie respiratorie, le anemie, l’artrosi, la depressione, ma anche distorsioni, fratture, ipotiroidismo, malattie reumatiche, psoriasi e rachitismo in presenza del mare si avviano verso un processo di guarigione.

Oltre all’aspetto fisico, evidentemente non trascurabile, parrebbe, da studi scientifici, che il mare ringiovanisca le menti stanche. I fattori che entrano in gioco sono il suono, i colori e la luce.  

Il primo noto come “rumore bianco”, è dato dalla somma di tutte le frequenze sonore percepite dal nostro orecchio e determina una sensazione di benessere. 

Il colore azzurro e tutte le sue sfumature (il nostro mare è un eccezionale tavolozza per questo), sono i colori meglio apprezzati dall’uomo e generano piacere.

Per finire il sole, la luce. Il suo assorbimento attraverso la pelle, permette di sintetizzare la vitamina D che aiuta a regolare il metabolismo del calcio e serve quindi nella calcificazione delle ossa, ma oltre a questo, stimola la produzione di serotonina, l’ormone del ‘buon umore’.

Il mare fa bene!

Il massimo risultato con il minimo sforzo, una camminata sul bagnasciuga a ritmo sostenuto per 40 minuti e 10 minuti di stretching ascoltando i suoni del mare e in breve tempo avrete motore e carrozzeria nuovi!

Fantastico!