Visita all’Aquarium Mediterraneo

A pochi passi dal nostro Hotel oltre il promontorio di Capo di Pula, vi è la laguna di Nora. Sin dal passato veniva utilizzata come porto naturale per la sua conformazione e non a caso tutta l’area è ricca di resti archeologici di un popolo di navigatori esperti come i Fenici. Circa a metà del ‘900 la laguna venne parzialmente chiusa da un argine per farne una peschiera e solo di recente tutta l’area è stata data in concessione al Centro Laguna di Nora con l’intento di preservare il delicato ecosistema. Oggi vi portiamo qui, perché se è prezioso oziare al sole, lo è anche conoscere ciò che ci circonda. 

Il Centro Laguna di Nora, gestisce l’Aquarium Mediterraneo, la Galleria Cetacei e il Centro Recupero Cetacei e Tartarughe Marine. Un acquario diverso da quelli più conosciuti e colorati in cui le vasche sono ricche di  variopinte specie tropicali. Un acquario in cui la ricerca, la divulgazione e l’educazione e in ultimo la cura dei cetacei e delle tartarughe mettono al primo posto l’ecologia e il rispetto per l’ambiente. Tutte le specie sono state “pescate” involontariamente o recuperate in stato di difficoltà e quando diventano troppo grandi per stare in vasca vengono rilasciate nel loro ambiente. Così pure gli invertebrati, stelle, ricci e anemoni, anche loro dopo pochi mesi vengono riportati in libertà.  

Aperto per tutta la stagione estiva, con visite guidate dalle 11:30 alle 18:30 di durata media di 90 minuti, nell’Aquarium si possono visitare la Sala delle Specie e la Sala degli Ambienti. Infatti il fatto di essere su una laguna mette in evidenza il delicato ecosistema e i rapporti di scambio tra l’ambiente lagunare e quello marino.

 Tra gli spazi espositivi, uno dei più interessanti è la Galleria Cetacei dove è possibile seguire accompagnati dal canto delle balene, grazie ai pannelli illustrativi, l’evoluzione dei cetacei sino al loro ritorno al mare, scoprendo il loro misterioso modo di comunicare. 

L’attenzione verso i cetacei ha permesso all’Aquarium di istituire il Centro Recupero  cetacei e tartarughe marine che operando dal 1993, accoglie, cura e riabilita esemplari in difficoltà rinvenuti nello specchio di mare tra il il Golfo di Cagliari e Arbus.

“Conoscere l’ambiente con l’intelligenza, con il cuore, con le mani”, è il loro slogan ma può diventare di tutti.

Grazie per la foto di @alelonis che ritrae un magnifico esemplare di Caretta Caretta, accolto, curato e poi rimesso in libertà dal Centro Recupero Cetacei e Tartarughe Marine.